Prospettiva Funeraria S.r.l.


Sede legale:

Via Alessandro Torlonia 4/b - 00161 Roma

C.S.I.V. € 20.000,00

P.I. / C.F. 10928471001

T. +39 06.70.614.124

F. +39 06.70.309.417
 

www.funus.it

info@funus.it

slider_image_01

Vi siamo vicino

con la professionalità, la cortesia, la discrezione e l'attenzione ai costi

Maggiori informazioni

Onoranze Funebri e Imbalsamazione a Roma

Onoranze Funebri e Imbalsamazione a Roma


Per la legge italiana, l'imbalsamazione completa è vietata, ma si possono comunque effettuare sulla Salma dei trattamenti che consentono la conservazione del cadavere per diversi mesi.
In Italia questi trattamenti vengono effettuati sopratutto sulle Salme dei cittadini stranieri in quanto consentono la riapertura del feretro una volta effettuato il rimpatrio.
Il trattamento di imbalsamazione è da distinguersi nettamente dal trattamento igienico conservativo previsto per legge per i trasporti fuori comune nel periodo dal 1° aprile al 30 settembre o trascorse le 48 ore dal momento del decesso.


Qui di seguito riportiamo testualmente l'articolo della Gazzetta Ufficiale riguardo l'imbalsamazione:

Art. 46 Gazzetta Ufficiale n.° 239 del 12 ottobre 1990

1. I trattamenti per ottenere l'imbalsamazione del cadavere devono essere eseguiti, sotto il controllo del coordinatore sanitario della unità sanitaria locale, da medici legalmente abilitati all'esercizio professionale e possono essere iniziati solo dopo che sia trascorso il periodo di osservazione.

2. Per fare eseguire su di un cadavere l'imbalsamazione deve essere richiesta apposita autorizzazione al sindaco, che la rilascia previa presentazione di :
a) una dichiarazione di un medico incaricato dell'operazione con l'indicazione del procedimento che intende seguire, del luogo e dell'ora in cui la effettuerà;

b) distinti certificati del medico curante e del medico necroscopo che escludono il sospetto che la morte sia dovuta a reato.